Usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza di fruizione

Cliccando su qualsiasi link in questa pagina fornisci il tuo consenso all'uso dei cookie

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Spanish
Sabato, 15 Giugno 2024
150 Milioni per Innovazione e Tecnologia- AIIC (Associazione Italiana esperti in Infrastrutture critiche)

150 Milioni per Innovazione e Tecnologia- AIIC (Associazione Italiana esperti in Infrastrutture critiche)

MAGGIO 2024

Il decreto legge varato il 26 febbraio in Consiglio dei ministri contiene un investimento di 150 milioni di euro destinati a supportare startup e imprese che operano nei settori dell'intelligenza artificiale, della cybersecurity, del 5G, del quantum computing e delle telecomunicazioni.
L'implementazione del piano di investimento del governo mira ad imporsi attraverso le sfide con un approccio proattivo, focalizzandosi sull'ottimizzazione dei processi e sull'efficienza. La trasparenza e l'equita nei criteri di selezione sono priorita , con l'obiettivo di garantire che una vasta gamma di startup innovative possa beneficiare dei fondi. Inoltre, il programma e progettato per offrire un supporto continuativo alle aziende, promuovendo la loro crescita sostenibile nel contesto economico globale. I criteri di selezione per l'accesso ai finanziamenti includono l'innovativita del progetto, il potenziale di crescita e l'impiego di tecnologie avanzate. Le modalita di accesso prevedono una procedura di candidatura e valutazione per assicurare che i fondi siano assegnati alle iniziative piu promettenti e in grado di contribuire significativamente alla trasformazione digitale dell'Italia. (https://www.mimit.gov.it/it/pnrr/progetti-pnrr/pnrr-finanziamento-di-start-up)
Nel 2024, Palazzo Chigi e l'Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale (ACN) potranno utilizzare fino a 90 milioni di euro per fondi dedicati a tecnologie emergenti, inclusi intelligenza artificiale, quantum computing e cybersecurity. Avranno anche la possibilita di impegnare fino a 44,7 milioni di euro per il settore delle telecomunicazioni, concentrandosi sullo sviluppo del 5G e altre tecnologie come il mobile edge computing e il web3.
Guardando al futuro, l'iniziativa del governo si colloca come un passo importante verso la realizzazione di un'ambizione piu ampia: fare dell'Italia un hub di riferimento per l'innovazione tecnologica in Europa e nel mondo. L'efficacia di questi sforzi sara misurata non solo dagli immediati ritorni economici ma anche dal piu ampio impatto sociale, culturale e ambientale delle tecnologie promosse. L'investimento di 150 milioni di euro nel settore delle startup tecnologiche italiane generera un impatto significativo, sia per l'ecosistema delle startup sia per l'intero contesto economico e tecnologico del paese. Contribuira all'accelerazione della trasformazione digitale, alla creazione di posti di lavoro qualificati e al rafforzamento della posizione competitiva dell'Italia sul mercato globale.

Luisa Franchina

(Newletter AIIC n. 03 (2024))